Viaggio in Vietnam consigli

cosa vedere in vietnam

7 mins read.

Se stai pensando di organizzare e cerchi per un viaggio in Vietnam consigli, questo è l’articolo giusto per te. Ti dirò tutto ciò che ti serve sapere.

Il Vietnam è un paese meraviglioso che ha davvero tantissimo da offrire sia in termini naturalistici che a livello di storia e di cultura. Come ogni viaggio oltre oceano però è bene organizzarsi in tempo, per arrivare preparati e sapere come gestire al meglio le proprie giornate e il proprio tempo.

Proprio per questo motivo ho deciso di scrivere questo articolo, per darti in un viaggio in Vietnam consigli che anche io avrei voluto sapere prima di partire.
Se poi sei alla ricerca di tutte le informazioni su cosa non perdere di questo splendido paese, ti rimando al mio articolo sul Vietnam cosa vedere.

Viaggio in Vietnam consigli: il visto

Dal momento che c’è sempre molta confusione per quanto riguarda i visti in Vietnam cercherò di essere molto chiara.
Se intendi recarti in Vietnam non oltre i 15 giorni non è necessario il visto ( una volta arrivat* in aeroporto dovrai mostrare il biglietto di rientro con relativa data) ed è valido con singola entrata. 
Se invece intendi visitare il Vietnam oltre i 15 giorni, il visto turistico più comune richiesto è il DL.
Il visto DL può variare nella durata della permanenza e nel numero di ingressi. 
Per quanto riguarda la durata di permanenza, può essere richiesto di un mese fino ad un massimo di tre mesi. 
Invece riguardo al numero di ingressi, può essere richiesto con singola entrata o con entrate multiple.

Per ottenere il visto serve un passaporto in corso di validità e due fototessere ( da presentare in aeroporto) e può essere richiesto o pressi i consolati vietnamiti in Italia o online.
Io ho fatto richiesta online dal momento che non mi trovavo in Italia, ma a prescindere, è molto più comodo e pratico farlo online che recandoti a Roma o a Torino. Una volta fatta richiesto del visto ed effettuato il pagamento tutto è pronto. Una volta in aeroporto dovrai presentare tutti i documenti all’ingresso, e a quel punto ti verrà richiesto di spostarti nei loro uffici, si compileranno dei moduli, si presenteranno tutte le pratiche incluso il passaporto in corso di validità e due foto tessere. Se tutto è stato fatto correttamente si procederà con l’ultimo pagamento del visto, otterrai i timbri e potrai entrare nel paese. 
Dal momento che la moneta locale è abbastanza svalutata in Vietnam troverai sia i Dong sia il Dollaro americano. 
Organizzati bene per quanto riguarda le spese in Vietnam, perché gli sportelli bancomat non ti fanno prelevare più di 80/100 euro a transazione quindi prenota più che puoi online per non avere eccessivi costi di commissione. 

Viaggio in Vietnam consigli: come spostarsi

In Vietnam ci sono diversi modi per spostarsi, puoi decidere di acquistare una moto e spostarti con quella. Ovviamente devi sentirti a tuo agio nel guidare nel traffico delle sue città e ti ricordo anche che per guidare in Asia serve la patente internazionale. Il consiglio che posso darti in questo caso, è di comprarla o ad Hanoi o a Ho Chi Minh in base all’aeroporto in cui atterrerai, e poi tentare di rivederla nella città opposta. Queste appena citate solo le due città principali del paese e sicuramente ci farà più probabilità di poterla rivendere alla fine del tuo viaggio.

Chiaramente questa è un’opzione da tenere in considerazione se hai molto tempo a disposizione, e se vuoi sentirti completamente libero/a di girare il Vietnam.

La seconda opzione invece è quella di spostarti con i mezzi locali. Avrai in ogni caso piena libertà, ma non avrai la responsabilità della guida nè l’ansia di dove rivendere la moto prima della tua partenza. E’ un’ottima alternativa se stai decidendo di viaggiare in Vietnam durante le tue ferie per esempio.

Viaggio in Vietnam consigli: gli sleeping bus

Come funzionano quindi i mezzi locali in Vietnam? La prima risposta è molto bene. Sono efficienti e molto puntuali. In secondo luogo, se vuoi girarti il paese da nord a sud o viceversa, ti consiglio di viaggiare con gli sleeping bus, acquistando un open bus ticket. Questo biglietto lo potrai richiedere presso una delle innumerevoli agenzie che si trovano in giro per qualsiasi città, e non serve che lo compri dall’Italia.
Piccolo consiglio, prima di scegliere consulta sempre 2 o 3 agenzie, per vedere se riesci a risparmiare qualcosa, in Sud Est Asiatico ricordati che bisogna sempre contrattare.

Per quanto riguarda la tratta scelta, dal momento che il Vietnam è molto stretto e lungo, generalmente la tratta principale è quella che va da Hanoi a Ho Chi Minh o viceversa, se però avessi a disposizione meno tempo potrai sempre scegliere di accorciare il tragitto, facendo solo Hanoi – Hoi An oppure Ho Chi Minh – Hoi An etc.
Il costo del biglietto poi varia in base a quante tappe deciderai di fare all’interno della tratta principale.

Sleeping bus, come funzionano

Semplicemente ogni volta che vorrai spostarti da una città all’altra, ti basterà recarti presso la tua agenzia con la quale hai acquistato il biglietto, come ti dicevo si trovano in ogni città, e prenotarti il posto scegliendo il giorno e l’orario.
E’ il bello dell’open bus ticket, non ci sono orari o scadenze, hai la possibilità di spostarti con i tuoi tempi e quando lo desideri.
L’unico consiglio che ti do è quello di prenotare le varie tratte intermedie con almeno un giorno di anticipo, soprattutto nei periodi di alta stagione i posti finiscono in fretta. 
Il gioco poi è fatto. Al giorno e alla data prestabilita dovrai recarti davanti all’agenzia, dove generalmente si tiene l’incontro, mostrare all’autista il tuo biglietto, e a quel punto potrai caricare il tuo zaino sul bus e partire.
Nella maggior parte degli sleeping bus comunque ti danno anche una coperta e un piccolo cuscino dove poterti appoggiare. 
Per esempio io che non amo particolarmente usare ciò che altre persone hanno sfruttato e con molta probabilità sporcato, sono solita appoggiare una maglia o una felpa sopra il cuscino, in modo da non poggiarci direttamente la mia faccia ed avere un minimo di igiene. 

Tieni presente che questi sono i mezzi con i quali anche i vietnamiti si spostano, quindi chiaramente non è un’esperienza confortevole, ci vuole spirito d’adattamento. Non si dorme molto, gli odori sono parecchio forti però è a mio avviso, un bellissimo modo però per immergersi nella cultura e nella vita di questo paese, nonostante la stanchezza lo rifarei altre mille volte.
Senza contare che rimangono un’ottima alternativa per risparmiare soldi e che sono un ottimo sistema di trasporto, sono molto efficienti, funzionano bene e sono anche molto puntuali

Chiaramente ci sono delle piccole precauzioni da prendere per far sì che l’esperienza non si trasformi in uno scenario poco piacevole.
Ogni volta che arrivi al punto di rilascio di una nuova città, tantissimi local a cavallo dei loro motorini ti si avvicineranno dicendoti che sono stati mandati proprio dalla struttura in cui alloggerai e che sono incaricati di portarti a destinazione. Non fidarti mai e soprattutto concorda sempre il prezzo prima di salire su un qualsiasi mezzo altrimenti ti fregheranno i soldi.
Io purtroppo ne sono stata vittima ma fortunatamente non è successo nulla.

Erano le 5.00 di mattina ed ero appena arrivata in una nuova città, non avevo dormito nulla la notte ed ero davvero stanca. Mi si avvicinano questi ragazzi con i motorini dicendomi che mi avrebbero portata loro in ostello e che non dovevo preoccuparmi di niente neanche del prezzo.
Mi ci sono voluti 5 minuti per capire che ero caduta nel tranello di queste persone, ma ormai ero già in sella del motorino e non potevo fare altro che aspettare e pregare che mi portassero davvero al mio ostello e non in un qualche posto sperduto dove poi chiedermi tutti i soldi.
Fortunatamente è andata bene, sono stata lasciata davanti all’ostello ma a quel punto volevano una cifra molto più alta rispetto ad una normalissima tratta come quella che era stata.
In quel caso è stato sufficiente farsi vedere più sicuri e decisi, ho preso il mio zaino gli ho dato una somma leggermente più alta del normale ma non spropositata, e sono corsa in ostello.
Una volta in camera mi sono resa conto che ero stata davvero fortunata e che sarebbe potuta andare diversamente. 

Viaggio in Vietnam consigli: come vestirsi

Per un viaggio alla scoperta del Vietnam cosa vedere e dove andare ti sconsiglio nella maniera più assoluta l’utilizzo del trolley in quanto le strade sono estremamente trafficate e i marciapiedi praticamente inesistenti. 
Il Vietnam è un di quei paesi che va vissuto zaino in spalla anche perché gli spostamenti sono tanti ed è necessario qualcosa di pratico dove mettere tutti gli indumenti e che sia facilmente trasportabile. 
Ad ogni modo in base al periodo in cui deciderai di andare in Vietnam può cambiare parecchio la scelta dei capi da portarsi dietro.
Il Vietnam come avrai imparato a capire, è un paese molto lungo e stretto per questo motivo si possono incontrare più stagioni in base se ci si trova a nord o a sud del paese. 

Io per esempio sono stata in Vietnam a Dicembre, a nord era inverno e le temperature erano abbastanza rigide, mentre spostandomi verso sud ho incontrato l’estate con un clima decisamente più piacevole e caldo. 
Consiglio quindi almeno una felpa, un giacca e una tuta lunga qualora si dovesse incontrare un clima più freddo ma a prescindere da questo prediligi t-shirt e pantaloncini, visto anche l’alta umidità che si riscontra nel paese. 
Se hai intenzione anche di andare a Sapa a fare delle escursioni, attività super consigliata, portarti dietro assolutamente delle scarpe da trekking, i terreni sono spesso fangosi e non tutti pianeggianti.

Siamo giunti al termine di questo articolo sul viaggio in Vietnam consigli, spero davvero ti tornerà utile quando sarà il momento di organizzarlo.

Info sull'autore

Alice Pruccoli

Vivo e viaggio all'estero da quando a 21 anni sono partita con il mio biglietto di sola andata per l'Australia. Da allora sono sempre alla ricerca di nuovi paesi oltreoceano da scoprire!
In questo blog potrai quindi trovare ispirazione per nuove mete oppure farti organizzare il tuo viaggio da me.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.