New York low cost, come risparmiare

5 mins read.

Se credi che vivere New York low cost sia impossibile preparati a ricrederti. Dopo questo articolo non avrai più scuse per non partire.

Inutile girarci intorno, il costo della vita a New York è davvero alto e questo fa sì che tante persone si precludano la possibilità di visitare questa spettacolare città proprio per via dei suoi prezzi, e magari te sei una di quelle persone.

Personalmente sognavo di vedere New York da tutta una vita, ma quando ho deciso di prenotare, non volevo neanche prosciugarmi il conto. Per questo mi sono messa a studiare e a informarmi il più possibile, per trovare delle soluzioni che fossero adatte alle mie esigenze e che mi permettessero di risparmiare.

In questo articolo quindi voglio darti diversi spunti su come spendere meno, senza però precluderti la possibilità di vivere le esperienze più belle e tipiche di New York. Parleremo di come risparmiare nella scelta dell’alloggio, dei locali dove mangiare, del volo e di tanto altro.

Spero quindi che in seguito ai miei consigli tu possa prendere in considerazione l’idea di partire per questa città magica ed elettrizzante.

New York low cost: dove dormire

L’alloggio è sicuramente uno degli aspetti che più di tutti influisce sul budget totale del viaggio. Dormire in centro a Manhattan infatti è davvero costoso soprattutto se cerchi una stanza con il bagno privato (ma non credere comunque che gli ostelli costino poco.)

Ecco quindi come risparmiare, hai diverse opzioni:

  • soggiornare fuori da Manhattan
  • viaggiare in bassa stagione
  • cercare una stanza su Airbnb

Andiamo però con ordine.

Come prima alternativa ti consiglio di dormire fuori da Manhattan, il New Jersey e Brooklyn sono infatti delle ottime alternative.

Questa opzione però ti consiglio di tenerla in considerazione se non è la tua prima esperienza a New York e desideri vivere di più la quotidianità delle persone del posto, oppure se hai intenzione di rimanere in città per diverso tempo e vuoi bilanciare i costi.

Ti sconsiglio infatti di soggiornare fuori da Manhattan se è la tua prima volta e se hai pochi giorni a disposizione, perderesti tanto tempo sui mezzi di trasporto e una parte della magia della città.

La seconda opzione è quella di viaggiare in bassa stagione, ovvero da metà Gennaio a Marzo, troverai con più facilità hotel o strutture centrali ad un costo più basso, così da stare sui 100€ a notte.

Ma se stai programmando un viaggio che non sia in questo periodo, secondo me l’alternativa migliore è quella di affidarti a Airbnb.
Nelle grandi città infatti trovo che affittare una stanza su questa piattaforma sia davvero molto valido e soprattutto economico.

I costi degli hotel in centro con bagno privato partono tutti dai 120/150 € a notte mentre con Airbnb si possono trovare soluzioni molto più economiche, che ti permetteranno di risparmiare soldi ma soprattutto tempo perché potrai scegliere come zona dove dormire Manhattan. La comodità di soggiornare in centro significa poi che una volta uscit* dalla tua struttura, potrai viverti la città a piedi senza dover prendere mezzi pubblici.

Io per esempio sono stata a New York nel periodo di più alta stagione, ovvero sotto il periodo natalizio e i costi degli hotel avevano delle cifre davvero folli. Ma grazie ad Airbnb riuscita a risparmiare davvero tanti soldi, arrivando a pagare anche 60 € per una stanza privata a cinque minuti a piedi da Time Square. La conseguenza? Mi sono goduta New York come mai avrei potuto fare, girando sempre a piedi e assaporando ogni istante.

New York low cost: dove mangiare

Se metà della spesa complessiva di New York se ne va nell’alloggio, l’altra metà se non si sta attenti rischia di finire tutta nel cibo.

Proprio così, mangiare a New York come del resto in tutta l’America è davvero costoso, a meno che non opti per lo street o il fast food.

I ristoranti infatti hanno dei prezzi davvero molto alti e partono da un minimo di 150 €.

Da questo punto di vista infatti il mio consiglio è di prediligere pasti veloci oppure di fare la spesa al supermercato e mangiare al ristorante massimo 1 o 2 volte se hai dei locali in particolare che ti ispirano.

Noi infatti ci siamo concessi una cena all’Antica Pesa a Brooklyn e una al 230 fifth rooftop bar.
Ad ogni modo a New York è pieno di cibi da provare come i bagel, le donuts, i panini di Shake Shack , le pizzette e tanto altro. 

Se quindi desideri trovare ispirazione su dove andare a mangiare a New York ti lascio il mio articolo dove ne ho parlato in maniera più approfondita. Troverai tutte le descrizioni dei locali che ho provato.

New York low cost: il volo 

Un altro aspetto che va ad incidere non poco sul costo complessivo del viaggio è il volo. 

L’aspetto positivo però è che New York essendo una destinazione molto turistica, mantiene delle tariffe che non sono mai troppo alte. Inoltre sono ormai diverse le città italiane da dove partono voli per New York, di conseguenza potrai optare sia per voli diretti sia per voli con scalo. 

Con il dovuto anticipo infatti si possono trovare anche voli a 300€ andata e ritorno, chiaramente poi molto dipende dalla stagione. Noi per esempio per un volo nel periodo di Natale e Capodanno abbiamo speso 450€ partendo da Bologna e facendo uno scalo. 

Per trovare però questi prezzi abbiamo prenotato con ben 8 mesi in anticipo, essendo Natale il periodo di più alta stagione. 

Se quindi è la tua prima esperienza a New York e non vuoi spendere troppi soldi, ti consiglio di iniziare optando per un altro periodo dell’anno e di prediligere un volo con lo scalo, così da risparmiare sulla tratta. 

New York low cost: visitare i musei e le attrazioni

Per ultimo ma non per importanza abbiamo le attività da fare a New York che non sono poche e neanche economiche. 

Ma non preoccuparti, anche in questo caso abbiamo modo di limare i costi. 

Partiamo dicendo che alcuni musei danno la possibilità di essere visitati gratuitamente in alcune fasce di orari e in alcune giornate, come il Guggenheim che permette l’ingresso gratuito il sabato dalle 4 alle 6 di pomeriggio.

Ma a parte alcuni musei, la maggior parte delle attrazioni di New York sono a pagamento e per questo io ti consiglio di fare il New York Pass, così da risparmiare tanti soldi.

Si tratta di un pass che puoi acquistare anche online prima della partenza, (controlla spesso il sito ogni tanto fanno degli sconti), e che ti da la possibilità di accedere a tutti i principali siti. 

Puoi scegliere se fare il pass di 1, 2, 3, 4, 5, 7 o 10 giorni e costa circa 134 dollari al giorno, prezzo che poi si abbassa a mano a mano che acquisti più giornate. 

Io l’ho trovato davvero comodissimo, scarichi l’app e una volta che desideri utilizzarlo passi il QR code di fronte allo scan delle macchinette e senza fare fila entri nei vari musei o attrazioni. 

Se consideri poi che solo l’Empire State Building costa 48 dollari il risparmio è davvero notevole.

Io ti consiglio di farlo almeno per 3 giorni consecutivi, come abbiamo fatto noi, almeno potrai goderti le varie giornate e non caricarti tutto in pochi giorni. In città infatti è impossibile annoiarsi, ci sono tantissime attività da fare a New York e dintorni.

Quindi come hai visto i modi per risparmiare a New York sono davvero diversi. E’ chiaro, dovrai stare attent* in alcune spese, ponderando di più le varie opzioni, ma sono sicura che ciò che otterrai in cambio sarà molto di più di ciò che avevi immaginato.

New York è una città meravigliosa, che sprigiona un’energia pazzesca, non fartela sfuggire solo per i suoi costi!

Info sull'autore

Alice Pruccoli

Vivo e viaggio all'estero da quando a 21 anni sono partita con il mio biglietto di sola andata per l'Australia. Da allora sono sempre alla ricerca di nuovi paesi oltreoceano da scoprire!
In questo blog potrai quindi trovare ispirazione per nuove mete oppure farti organizzare il tuo viaggio da me.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.