Kuala Lumpur cosa vedere, scopri le attività da non perdere

kuala lumpur cosa vedere

7 mins read.

Lasciati ispirare e scopri a Kuala Lumpur cosa vedere in 1 o più giorni tra foreste pluviali, grotte, grattacieli, enormi mercati e tanto altro.

Kuala Lumpur se non lo sai, è la capitale della Malesia ed è la metropoli più grande del paese. E’ una città estremamente caratteristica che vale la pena essere vista almeno una volta nella vita per via delle sue forti contrapposizioni tra natura e metropoli.

Sia quindi che tu sia in città perché hai intenzione di girare il paese, oppure perché hai uno scalo lungo da fare per raggiungere un’altra destinazione, non avrai problemi. Infatti nonostante sia una città molto grande le attività imperdibili sono facilmente visitabili in pochi giorni.
Se ne hai la possibilità io ti consiglio comunque di rimanere a Kuala Lumpur almeno due giorni, ma se appunto hai a disposizione solo un giorno perché stai facendo scalo, hai comunque la chance di vedere la parte principale della città in tutta calma.

Kuala Lumpur cosa vedere:  KL Forest Eco Park

Il KL Forest Eco Park è una foresta pluviale che si trova nel pieno cuore pulsante della città, meno di 2km dalle Petronas Towers.
All’interno del parco godrai di una meravigliosa vista, anzi di una prospettiva completamente diversa della città, perché si crea un perfetto contrasto tra il verde del parco e i grattacieli sullo sfondo. 
E’ il posto ideale per sfuggire al caldo e alla frenesia della città, almeno per qualche ora.
Ma credimi, ti sembrerà davvero di essere all’interno di una foresta tra i cinguettii dei numerosi uccelli e la fitta vegetazione.

Tra l’altro è anche un’attività che non va ad incidere nel budget del viaggio dal momento che non è a pagamento.
All’ingresso del KL Forest Eco park troverai in ogni caso un chiosco dove riceverai una piccola mappa con i vari percorsi da fare.
Un sentiero molto carino da percorrere che ti consiglio di fare è il Canopy Walk, un ponte tibetano sospeso tra le cime delle piante tropicali. 

Kuala Lumpur cosa vedere: Petronas Towers

Le Petronas Towers, diventate il simbolo della Malesia, sono due torri gemelle alte ben 452 metri collegate tra loro da un ponte.

Si trovano esattamente nel cuore pulsante della città, circondate da enormi Mall e da un bellissimo parco, il KLCC park da cui godere di una bellissima vista.
Se il tempo lo permette poi, ti consiglio di fare una passeggiata all’interno del parco, troverai l’attività molto piacevole e rilassante e potresti anche pensare di fare un bel picnic con le Petronas come sfondo.
Infatti essendo il parco circondato da centri commerciali potresti ordinare del cibo d’asporto e poi venire al KLCC park a gustartelo; ci sono panchine, gazebo e aree verdi dove stendere un telo e mangiare.

Ma torniamo a noi, una delle attività imperdibili una volta a Kuala Lumpur è sicuramente quella di salire sulle Petronas Tower e godere della vista di tutta la città da lassù.
La visita però va programmata con anticipo dal momento che vengono venduti solo un numero limitato di biglietti al giorno. Potrai quindi decidere di acquistare i biglietti online sul sito ufficiale delle Petronas, affidarti ad un’agenzia o presentarti direttamente in biglietteria al mattino appena apre. 

Ad ogni modo la visita delle Petronas Towers è una visita guidata proprio per l’alto afflusso di persone ogni giorno, infatti la visita dura circa 45 minuti e i gruppi sono composti non più da di 10 persone. 

Nel corso di questi 45 minuti potrai però raggiungere i tre osservatori, il primo che è il più alto l’Observation Deck situato all’86° piano, lo spettacolare Skybridge, un ponte che collega le due torri gemelle tra il 41° ed il 42° piano e il Digital Displays all’83° piano dove potrai conoscere la storia e la costruzione delle Petronas.

Per quanto riguarda gli orari e i giorni di apertura le Petronas Towers sono aperte dal martedì alla domenica dalle 10 di mattina fino alle 18 del pomeriggio.

Kuala Lumpur cosa vedere: Batu Caves

Le Batu Caves sono delle grotte di origine calcarea e sono uno dei centri religiosi più importanti della regione. 

La scalinata per raggiungere i templi è composta da ben 272 gradini, la salita è abbastanza faticosa tenendo in considerazione anche le calde giornate in Malesia, ma una volta arrivati in cima, credimi, la vista ti ripagherà di tutta la fatica.
Una volta lassù poi potrai raggiungere l’interno della grotta dove appunto troverai vari templi induisti.

Io ho trovato le Batu Caves estremamente suggestive e particolari, un luogo assolutamente unico.
La contrapposizione di colori poi è incredibile, le scalinate tutte colorate, la statua color oro del Dio della guerra Karttikeya cui questo luogo è dedicato, il tutto circondato dai colori delle colline circostanti. 
Sono quindi un luogo imperdibile una volta a Kuala Lumpur nonostante non si trovino proprio in centro.

Infatti per raggiungerle puoi pensare di prendere un treno dal “Kuala Lumpur station” per poi scendere circa 40 min dopo alla fermata “Batu Caves” altrimenti puoi raggiungerle in taxi in circa 15 minuti. 
Dal momento che sono un luogo molto famoso, ti consiglio di venirci al mattino presto per evitare un grosso afflusso di turisti e per goderti di più il momento.

Anche le Batu Caves sono gratuite.

Kuala Lumpur quando andare

Una delle domande principali da farsi prima di organizzare un viaggio in Malesia è sicuramente una: quando andare?
La Malesia infatti ha un clima equatoriale con temperature alte tutto l’anno e minime variazioni stagionali, mentre le precipitazioni sono abbondanti in ogni periodo e rendono il clima umido e afoso.
Le temperature infatti sono le stesse in ogni periodo dell’anno e si aggirano intorno ai 22°C le minime e i 32°C le massime.

Per quanto riguarda il periodo migliore per venire in Malesia, e più precisamente a Kuala Lumpur, questo è sicuramente durante la nostra estate quindi da Giugno ad Agosto dove le piogge sono molto limitate.
Eventualmente potresti tenere in considerazione anche Gennaio e Febbraio, evita invece i mesi di Aprile, Ottobre, Novembre e Dicembre dove le piogge sono molto abbondanti.
Tieni però in considerazione che il clima è di tipo equatoriale, quindi spesso i temporali sono passeggeri; io infatti a Kuala Lumpur e ci sono stata ad inizio Dicembre e nonostante gli acquazzoni ho beccato anche il sole, godendomi tante attività all’aperto.

Come arrivare in Malesia

L’aeroporto principale di Kuala Lumpur si trova a circa 45 minuti di macchina dal centro città o circa un’ora e mezza con i mezzi pubblici.

E’ servito da quasi tutte le compagnie aeree anche low cost ma purtroppo dall’Italia non esistono voli diretti, per questo è fondamentale almeno uno scalo, il tempo di volo è almeno 15 ore.
Se però hai a disposizione più tempo o semplicemente hai intenzione di visitare zone limitrofe, potresti pensare di volare su Singapore dove troverai dei voli diretti da Milano e da Roma.
Le due città infatti distano solo 6 ore l’una dall’altra, potresti quindi semplicemente prendere un autobus e raggiungere poi Kuala Lumpur.

Se invece il tuo obiettivo è quello di girare zaino in spalla per il sud-est asiatico come ho fatto io, puoi raggiungere la Malesia sia dalla Thailandia sia da Singapore.
Io infatti dopo aver trascorso un mese in Thailandia mi sono spostata in Malesia attraversando quindi un confine via terra e devo dire che è stato molto più facile di quello che pensassi.

Visto Malesia

Per quanto riguarda invece la questione del Visto per entrare in Malesia, ci sono ottime notizie.
Infatti per i cittadini italiani non è richiesto il visto per turismo per la Malesia fino 90 giorni di permanenza.
Occorre solo il passaporto in corso di validità.

Kuala Lumpur cosa vedere in 1 giorno

Inizia la visita di Kuala Lumpur dal centro e sali sopra le bellissime Petronas Tower. Tutto attorno si estende un parco davvero molto bello, dove ti consiglio di passeggiare per vivere l’atmosfera della città.

Successivamente spostati alle KL Forest Eco Park, una foresta pluviale che si trova nel pieno cuore pulsante della città, meno di 2km dalle Petronas Towers. Un sentiero molto carino da percorrere che ti consiglio di fare è il Canopy Walk, un ponte tibetano sospeso tra le cime delle piante tropicali. 

Come ultima tappa visita il quartiere cinese di Kuala Lumpur e la Petaling Street, un viale diventato famoso per le numerose bancarelle.

Kuala Lumpur cosa vedere in 3 giorni

Con più giorni a disposizione ti consiglio di raggiungere le bellissime Batu Caves, delle grotte di origine calcarea e uno dei centri religiosi più importanti della regione. Per raggiungerle puoi decidere se prendere un taxi oppure i mezzi pubblici.

L’ultimo giorno invece prendi parte ad un tour per raggiungere le piantagioni di thè alle Cameron Highlands.

Kuala Lumpur cosa vedere in 7 giorni

Con qualche giorno in più a disposizione ti suggerisco di raggiungere George Town a nord del paese, una piccola isola collegata da due strade con la terra ferma. Qua tra street art e splendide spiagge, potrai rilassarti per gli ultimi giorni del tuo viaggio.

Kuala Lumpur e dintorni: Singapore

Se poi sei in cerca di un’altra metropoli, non posso che consigliarti di raggiungere Singapore, regione autonoma della Malesia. Singapore è una città incredibile, che trasmette un’energia pazzesca per via del suo forte contrasto tra metropoli e natura. La città infatti è circondata da splendidi parchi e giardini davvero curati, anche se non mancano quartieri di lavoro e grandi palazzi tutti in vetro.

A Singapore infatti ti consiglio di visitare il quartiere indiano, leggermente fuori dal centro e poi di perderti nel bellissimo garden by the bay. Per un aperitivo davvero sensazionale poi sali sopra il Marina Bay, uno degli hotel più famosi di tutta la città, per goderti un cocktail ammirando quella splendida vista dall’alto.


Siamo giunti al termine di questo articolo su Kuala Lumpur cosa vedere, spero troverai le informazioni che stavi cercando, ci vediamo settimana prossima con un nuovo articolo!

Info sull'autore

Alice Pruccoli

Vivo e viaggio all'estero da quando a 21 anni sono partita con il mio biglietto di sola andata per l'Australia. Da allora sono sempre alla ricerca di nuovi paesi oltreoceano da scoprire!
In questo blog potrai quindi trovare ispirazione per nuove mete oppure farti organizzare il tuo viaggio da me.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.