Ho Chi Minh città: la metropoli ricca di contrasti

Articolo aggiornato il 12/05/2024 da Alice Pruccoli


Caos, traffico, smog ma anche storia e cultura, Ho Chi Minh città è un luogo pieno di sfaccettature con dei bellissimi dintorni tutti da scoprire.

Ho Chi Minh è una città da 14 milioni di abitanti, con ben 8 milioni di motorini che girano per le sue strade creando tantissimo traffico e confusione. Ma se saprai andare oltre a questo shock iniziale, è una città che potrà regalarti emozioni.
Questa città è anche ricca di riferimenti riguardo alla storia del paese, ti basta pensare che una volta era conosciuta come Saigon, ma poi il nome fu cambiato in seguito al termine della guerra del Vietnam e alla sconfitta del Sud da parte del Nord. 

Se quindi stai organizzando un viaggio in Vietnam e stai valutando se inserire o meno questa città, continua a leggere, così che potrai farti un’idea più approfondita. Partiremo dalle cose da vedere in città, fino alle esperienze da non perdere nei suoi dintorni come i Cu Chi tunnel e il delta del Mekong.

Pensi di aver bisogno di supporto per la costruzione di questo viaggio? Contattami, il mio lavoro è proprio quello di creare viaggi ed itinerari su misura per le persone. Grazie quindi allo studio e alle esperienze sul campo, perché ho trascorso in Vietnam molte settimane, potrò aiutarti al meglio.

Leggi le recensioni delle persone che si sono già affidate a me, scopri i miei servizi e se vuoi saperne di più, prenota una chiamata totalmente gratuita con me!

Quando andare a Ho Chi Minh 

Ho Chi Minh città si trova nell’estremo sud del Vietnam, tanto che dista appena 6h di strada da Phnom Penh, la capitale della Cambogia. 

Trovandosi quindi nella parte meridionale del paese, risente di un clima tropicale caratterizzato quindi da due stagioni: quella secca e quella delle piogge. Questo significa che i mesi migliori per andarci sono quelli che vanno da Dicembre ad Aprile.
Parti comunque dal presupposto che in Vietnam incontrerai sempre tanta pioggia, ma sicuramente se vuoi avere meno possibilità di incontrarla, ti consiglio di organizzare il viaggio tra questi mesi qui. Soprattutto per quanto riguarda la zona centrale e meridionale del paese.
Diversamente infatti, il nord del Vietnam risente di un clima sub tropicale ,che più o meno segue la linea delle 4 stagioni, in inverno infatti troverai temperature più rigide, fino agli oltre 38° in estate. Per questo motivo per un viaggio in Vietnam da nord a sud, sarà importante studiare bene quando andare, in modo da trovare un clima più o meno sempre piacevole.

E’ proprio per questo motivo che metto a disposizione i miei servizi di organizzazione viaggio, per trovale la soluzione migliore per ciascuno, personalizzando ogni viaggio. Prenota una chiamata gratuita con me per saperne di più riguardo ai miei servizi!

Come raggiungere Ho Chi Minh città

Innanzitutto sappi che i due aeroporti principali del paese sono quello di Hanoi, la capitale del paese e il secondo é proprio quello di Ho Chi Minh città.

Di conseguenza in base al costo dei biglietti e all’itinerario di viaggio, potresti ritrovarti a far partire il tuo on the road direttamente da questa città, oppure raggiungerla attraverso diverse tappe. In questo caso sappi che le città più vicine per raggiungere Ho Chi Minh, sono Mui Nè e Da Lat, entrambe nel sud del paese, trovi cosa vedere in queste due località negli articoli di approfondimento che ho scritto.

Al contrario invece se ti trovi nel centro del paese, come a Huè o a Hoi An sarai costretta/o a valutare, anche se non è l’opzione più sostenibile, un volo interno, in quanto le ore di strada viaggiando via terra sarebbero tantissime. Vuoi sapere cosa fare in queste due città? Trovi tantissime informazioni negli articoli che ti ho linkato!

Allo stesso modo dal nord del paese, che tu sia ad Hanoi, a Tam Coc o ad Ha long bay, dovrai necessariamente prendere un volo interno per lo stesso motivo sopra citato. Lo so che può sembrare piccolino il Vietnam, ma è davvero molto lungo e questo fa sì che le ore di viaggio per raggiungere le destinazioni tra di loro siano tante.

Per un discorso di sostenibilità però, io ti sconsiglio di viaggiare con voli interni, in quanto inquinano tantissimo. Potresti piuttosto concentrarti su una o due zone, e raggiungere le diverse tappe con il treno o l’autobus. 

Vuoi conoscere tutti i luoghi imperdibili di questo paese? Leggi l’articolo su cosa vedere in Vietnam!

Cosa vedere a Ho Chi Minh città

La prima tappa che ti consiglio di raggiungere una volta in città è la statua di Ho Chi Minh, circondata da un grazioso parco con tanto verde, fiori e panchine dove rilassarsi. Alle sue spalle si trova anche il Municipio della città, costruito in pieno stile coloniale francese.

A qualche minuto a piedi da questa piazza si trova anche la basilica di Notre Dame di Saigon, una cattedrale cattolica costruita in mattoni alla francese. Tieni in considerazione che quando ci sono stata io, a Ottobre 2023 aveva tutte le impalcature perché era in ristrutturazione. Ti consiglio quindi prima di raggiungerla di cercare informazioni a riguardo, anche se non credo finiranno in tempi brevi.

Un altro sito da inserire nella lista dei luoghi da vedere é il Palazzo di Riunificazione o indipendenza, si tratta di un edificio molto importante per i vietnamiti in quanto simbolo della resistenza e della trovata libertà dall’invasione americana. Infatti questo palazzo fu la residenza e la sede di lavoro del presidente del Vietnam del Sud durante la guerra del Vietnam. Un fatto ancora più importante e che merita di essere ricordato, è che è in questo palazzo ebbe fine la guerra del Vietnam durante la caduta di Saigon il 30 aprile 1975, quando un carro armato dell’esercito del Vietnam del Nord, si schiantò contro le sue porte.

Se poi ami la storia e la cultura dei paesi che visiti, sicuramene merita una visita il museo della guerra del Vietnam ad Ho Chi Minh città. Si tratta di un museo dedicato alla guerra del Vietnam e alle sue atrocità, dove troverai una galleria di foto di reporter di guerra che mostrano la crudeltà degli eventi. Non mancano poi armi, mezzi da guerra americani e una ricostruzione di alcune prigioni. Tra le varie foto qua si trova anche una delle più “famose” Napalm Girl.

L’ultimo sito di interesse che mi sento di consigliarti a Ho Chi Minh è la visita alla statua di Thích Quảng Đức, un monaco buddhista che si diede fuoco in piazza per protestare contro il regime cattolico con cui il governo sudvietnamita trattava i buddisti nel Paese che venivano perseguitati. Fu considerato un eroe per tantissimi vietnamiti al tempo. Riguardo a questo evento, la foto di Malcolm Browne che lo ritrasse, vinse il World Press Photo of the Year nel 1963.

Per un giro serale invece insolito e rumoroso, raggiungi Bui Vien, una via pedonale ricca di tantissimi locali dove viene sparata la musica a livello altissimo e dove potrai fermarti a bere e a divertirti.

Non partire senza un’assicurazione che ti copra in caso di imprevisti, scegli la Cap Annullamento di Chapka e parti senza pensieri per il Vietnam!

Cosa vedere a Ho Chi Minh e dintorni: Cu Chi tunnel

Oltre a Ho Chi Minh città, ci sono diversi luoghi che puoi visitare nei suoi dintorni e secondo me merita una visita, i Cu Chi Tunnels, la rete sotterranea usata dai Viet Cong, che combattevano contro le forze del Vietnam del Sud e degli Stati Uniti, durante la Guerra del Vietnam.

Si stima che la rete fosse estesa per ben 200/250km arrivando fino alla Cambogia, e che i tunnel fossero divisi in 3 livelli, (non preoccuparti ad oggi solo il primo è visitabile per una questione di ossigeno, spazi e di sicurezza). Il primo livello infatti era quello usato durante le fasi di combattimento, e andava da 1 a 3 metri, il secondo invece serviva per riposarsi, e infatti si raggiungevano i 4-6 metri di profondità dal suolo, l’ultimo, usato come protezione in caso di bombe, arrivava fino a 10 metri.

Durante la visita quindi oltre ad osservare le dimensioni dei tunnel, davvero minime, potrai entrarci e percorrere dei brevi percorsi, ma credimi se ti dico che è davvero dura. Tra l’altro ora hanno anche installato dei sistemi di aerazione per permettere un miglior ricircolo dell’aria. Considera quindi la difficoltà e la forza dei Viet Cong che al tempo vivevano in questi tunnel con livelli di ossigeno minimi, senza considerare l’umidità altissima essendo in mezzo alla foresta.

Oltre ai tunnel troverai all’interno del sito anche diverse trappole ben nascoste usate per ferire i nemici, e qualora volessi, potrai provare a sparare con dei fucili da guerra.

Ci tengo poi a fare questa riflessione riguardo a questo luogo di guerra, visto che è un potente metodo per conoscere la storia da più vicino e imparare dal passato.

Il rispetto e la delicatezza con la quale si visitano siti di questo tipo, dovrebbe essere alla base di qualsiasi viaggiatore o viaggiatrice. Ti invito quindi ad avere un atteggiamento adeguato al luogo che stai visitando. Ho visto fin troppe foto sorridenti all’interno dei tunnel, e sicuramente non si viene qua per divertirsi o per fare scatti memorabili. E’ un luogo intriso di dolore e sofferenza, e andrebbe trattato come tale.

Ad ogni modo per raggiungere i Cu Chi tunnel hai sostanzialmente due opzioni, o partecipare ad un tour, oppure prendere un autobus locale. Noi abbiamo optato per la prima opzione perché non avevamo molto tempo, nonostante fossi un pò dubbiosa, devo dire che grazie alla guida che ci ha seguito, ho potuto conoscere e approfondire ancora di più la storia di questo paese.

Facendo tutto in autonomia invece dovrai raggiungere la stazione Phang Ngu Lao e prendere prima l’autobus 13 fino ai Cu Chi e poi prendere il n°79 che ti lascerà proprio davanti ai tunnel di Ben Duoc. Sicuramente uno dei lati positivi del fare da soli è che risparmierai a livello di costi, 6/7€ contro più o meno i 15/20€ che chiedono i tour, e poi sull’esperienza stessa. Questo perché con i tour andrai ai tunnel di Ben Dinh che sono molto più turistici e inflazionati, mentre con il fai da te raggiungerai quelli di Ben Duoc, molto meno conosciuti e per questo sicuramente più autentici. Ovviamente il contro è che ci metterai di più e viaggerai più scomoda/o, ma questo fa parte anche del viaggiare in Asia.

Vuoi conoscere tutti i consigli per un viaggio in Vietnam? In questo articolo parlo dell’itinerario, delle sim telefoniche, di come spostarsi e tanto altro!

Cosa vedere a Ho Chi Minh e dintorni: delta del Mekong

Un altra tappa da non perdere da Ho Chi Minh città, è l’escursione per vedere il delta del Mekong, uno dei fiumi più lunghi al mondo e anche il più importante di tutta l’Asia.

Anche in questo caso avrai due opzioni, o fare un‘escursione in giornata oppure raggiungere Can Tho e soggiornare lì. Noi abbiamo optato per la secondo opzione ed è anche quella che mi sento di consigliarti, in quanto non è proprio vicinissima la zona, e una gita in giornata ti porterebbe a stare più sui mezzi che a goderti davvero il luogo, che è uno dei più suggestivi di tutto il Vietnam.

Per raggiungere Can Tho puoi prendere quindi un autobus prenotando su 12Asia che in circa un paio d’ore ti porterà a destinazione. Una volta qua noi abbiamo scelto di prendere l’escursione per vedere i mercati galleggianti sul delta, tramite la nostra struttura, ma in città troverai comunque tante agenzie che ti venderanno l’attività.

Svegliarsi all’alba, ascoltare i suoni della natura e fare colazione su una barchetta all’interno del mercato galleggiante, è stata una delle esperienze più belle che il Vietnam mi ha regalato, e per questo non posso fare altro che consigliartela.

Ami la natura e i paesaggi sconfinati? Allora devi raggiungere l’estremo nord del Vietnam per visitare Sapa, fare l’Ha Giang Loop e vedere le bellissime cascate Ban Gioc!

Siamo arrivati alla fine di questo articolo su Ho Chi Minh città e spero di averti dato tutte le informazioni per visitare sia la città che i suoi dintorni.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *