Cosa vedere a Philadelphia: tra luoghi iconici e insoliti

Se stai organizzando il tuo viaggio a New York e vuoi fare delle gite nei dintorni, non perderti cosa vedere a Philadelphia!

Philadelphia è una città molto a misura d’uomo, è piccolina, si gira bene a piedi ed è ricca di esperienze ed attività da provare. A mio avviso è infatti una meta che si inserisce perfettamente all’interno di un viaggio tra New York e i suoi dintorni, perché si gira in poco tempo.

In questo articolo voglio quindi darti tutti i consigli su cosa vedere a Philadelphia, sia per una gita in giornata da New York, che dedicandole un weekend.

Se poi non mi conosci io mi chiamo Alice e mi occupo proprio di organizzare viaggi ed itinerari su misura. Il mio ufficio non sono infatti 4 mura di una stanza, ma il mondo intero.

Ogni anno viaggio e visito nuove destinazioni, così da provare in prima persona le esperienze che consiglio ai miei clienti! Qua puoi trovare i miei servizi, mentre a quest’altro link, puoi prenotarti per una chiamata gratuita così da capire se posso esserti d’aiuto.

Quando andare a Philadelphia

Philadelphia gode di un clima vario, caratterizzato da inverni freddi ed estati calde. A mio avviso infatti la primavera e l’autunno sono le stagioni migliori per visitare questa città, perchè potrai goderti splendide giornate lunghe, delle temperature piacevoli e una natura estremamente colorata.

Al contrario l’inverno è molto piovoso e freddo, anche se durante il periodo natalizio tutta l’atmosfera della città cambia, tra luminarie, mercatini e alberi di natale, diventando tutto molto più accogliente e cozy. Se invece vuoi viaggiare low cost, sicuramente i mesi di Gennaio e Febbraio, sono i più indicati.

In estate invece le attività sono sempre tante, tra concerti, spettacoli ed eventi, rimane infatti una bellissima stagione per visitare in generale gli Stati Uniti. Tieni solo presente che sarà piuttosto caldo e quindi girare potrebbe essere più stancante. Ma niente che non sia fattibile, in città poi i parchi non mancano così come le possibilità di rinfrescarsi, quindi se hai le ferie a luglio o ad agosto, non farti limitare dalle temperature più alte, e parti per questo viaggio!

A proposito di partenza, ricordati di stipulare sempre un’assicurazione che ti protegga per un viaggio negli Stati Uniti, visto che la sanità è privata! Ti lascio qui di seguito il link alla Cap Assistenza, la polizza con la quale anche io viaggio.

Cosa vedere: Philadelphia’s Magic Gardens

Il Philadelphia’s magic garden è una galleria d’arte con mostre, mosaici, sculture e splendidi labirinti. Entrare in questo giardino infatti, ti farà dimenticare completamente di essere negli Stati Uniti, perché ti teletrasporterà in Messico e in Spagna, (non a caso infatti l’artista è messicano) per lo stile e l’atmosfera.

Se quindi ami i luoghi insoliti e particolari, devi inserire nel tuo itinerario a Philadelphia questo sito, dove potrai meravigliarti di fronte all’immenso lavoro di creatività e d’impegno dell’artista, dal momento che sono tutti oggetti fatti a mano.

Cosa vedere a Philadelphia: Independence national hall e Liberty Bell

cosa vedere a philadelphia, liberty bell

Independence national park è ricco di tantissimi siti di interesse e attività da fare, andiamoli a scoprire.

Prima fra tutte troviamo il museo dove all’interno si trova la Liberty Bell, la campana simbolo degli Stati Uniti, dal momento che “suonò” per sancire l’indipendenza di questo paese. L’aspetto poi molto positivo è che l‘ingresso è gratuito, certo, nei periodi di alta stagione e negli orari centrali, potresti incontrare un pò di fila, dovuta anche ai rigidi controlli di sicurezza, però ne vale la pena. Eventualmente la campana puoi anche vederla tramite le grandi vetrate dall’esterno.

Sempre attorno al parco si trova l‘Independence Hall, all’interno della quale furono discusse e firmate la dichiarazione d’indipendenza e la costituzione americana. Si tratta quindi di un altro luogo molto importante e da visitare se ami la storia e la cultura di un paese. In questo caso si può accedere solo tramite delle visite guidate di gruppo che durano circa 30 minuti massimo 1h. Mi raccomando prenota in anticipo così da non rischiare siano finiti i posti.

Altri musei che puoi trovare e che rientrano nella lista di “cosa vedere a Philadelphia”, sono quello di illusioni, il Weitzman National Museum of American Jewish History, il Science History Institute e il Museum of the American Revolution.

Elfreth’s Alley e Betsy Ross House

Elfreth’s Alley è un’iconica e carinissima via stretta e a ciottoli che si trova nell’Old Quartier di Philadelphia, ed è considerata la via più antica d’America.

L’atmosfera è pittoresca e suggestiva, ed è perfetta per fare un salto indietro nel tempo, questa strada infatti è caratterizzata da 32 case tutte costruite tra il 1728 ed il 1836. Proprio per questo motivo, io ti consiglio di non perderla, anche per scattare qualche foto.

Ad un paio di minuti a piedi da questa iconica via, si trova un altro sito storico che merita di essere visto, e sto parlando della casa di Betsy Ross, perché è qua visse la sarta che cucì la prima bandiera americana.
Questa storica dimora emana infatti una sensazione di storia vivente. Entrando nella casa, ti sentirai immediatamente trasportata/o in un’altra epoca, con arredi e atmosfere che rispecchiano fedelmente il periodo coloniale americano. Ogni camera, con i suoi oggetti d’epoca e la struttura conservata, racconta una storia affascinante, rendendo l’esperienza di visita incredibilmente autentica e coinvolgente. Anche in questo caso per prepararti al viaggio, puoi pensare di guardare la serie “Sleepy Hollow”.

Quindi sia Elfteth’s Alley che Betsy Ross house rientrano nella lista “cosa vedere a Philadelphia”.

Fairmount Park, The Franklin Institute e Philadelphia Museum of Art

Un’altra zona molto bella e che ti consiglio di non perdere, è quella che si sviluppa a ovest del centro, attorno al bellissimo Fairmount Park. Se la giornata infatti te lo consente, io ti suggerisco di goderti proprio una piacevole passeggiata in questo enorme e bellissimo parco. Dove in primavera troverai tanti ciliegi in fiore, mentre in autunno si colorerà dei colori caldi del foliage.

Oltre al parco però merita una visita il Franklin Institute, un museo della scienza animato e interattivo, ideale sia per bambini che per adulti. All’interno infatti troverai numerose mostre ed esposizioni, che ti permetteranno di vivere e vedere da più vicino tantissimi studi scientifici.

Un altro museo da visitare è il Philadelphia museum of art, un sito imponente sia esteticamente, ma anche internamente, grazie alla ricchezza delle sue opere d’arte.

Cosa vedere a Philadelphia: rocky steps

cosa vedere a philadelphia, rocky steps

Ovviamente non si può venire a Philadelphia senza percorrere le famosissime scalinate alla Rocky Balboa. Se infatti non hai visto i film, prima di venire a Philadelphia ti consiglio di guardarli, così da farti una cultura cinematografica a riguardo.

Che sia infatti con la pioggia ( come nel mio caso) o con il sole, queste scalinate sono un’icona della città, insieme alla statua di Rocky, posizionata proprio accanto ai gradini.

Cosa vedere a Philadelphia in un giorno

cosa vedere a philadelphia in un giorno

Se hai un solo giorno per visitare questa città e vuoi sapere cosa vedere a Philadelphia, continua a leggere. Io ti consiglio di iniziare la scoperta della città, dalla sua piazza principale dove si trova il City Hall.

Da lì non può mancare un’ottima colazione al Reading terminal market, il mercato più antico della città, aperto dal 1893, dove troverai tantissimi stand di cibo.

Una volta quindi ricaricate le energie, è tempo di una bella passeggiata per raggiungere l’Independence national park, dove si trova l’Independence hall e l’iconica Liberty Bell.

A pochi minuti a piedi ti consiglio anche di non perderti Elfreth’s Alley, la via più antica degli Stati Uniti, estremamente caratteristica e davvero suggestiva con tutte le sue casette storiche, i ciottoli e le lanterne. Continuando la camminata troverai anche la casa di Betsy Ross, la sarta che cucì la prima bandiera americana nel 1776.

Ovviamente non puoi concludere la tua giornata a Philadelphia senza raggiungere i famosissimi Rocky Steps, che si trovano dall’altro lato della città, all’interno dell’enorme Fairmount Park. Le scalinate diventate famose grazie al film Rocky, si trovano di fronte al museo di arte di Phialdelphia, che se hai tempo ti consiglio di visitare.

Philadelphia quanti giorni

cosa vedere a philadelphia,quanti giorni

Ora che abbiamo capito cosa vedere a Philadelphia, è il momento di decidere quanti giorni dedicarle. A mio avviso un weekend è l’ideale per visitare per bene questa città senza corse e fretta. Soggiornando infatti una notte, avrai tutto il tempo per goderti la città, le sue chicche, i suoi musei, e goderti splendide passeggiate nei suoi parchi.

Tendenzialmente infatti, si raggiunge Philadelphia da New York, da Boston o da Washington, quindi calcolando che le prime ore della mattinata sono perse, visitarla in giornata è comunque fattibile, ma non ti permetterà mai di dedicarle il giusto tempo.

Quindi se è non è la tua prima volta a New York o comunque hai più giorni a disposizione, io ti consiglio di rimanere a Philadelphia per due giorni.

Stai programmando il tuo itinerario tra New York e dintorni e hai bisogno di confrontarti con una persona esperta, così da capire cosa visitare e quanti giorni dedicare ad ogni città? Contattami perché sono la persona giusta per te!

Quanto dista New York da Philadelphia

Per raggiungere Philadelphia da New York hai diverse opzioni: noleggiare un’auto, prendere l’autobus o il treno.

L’auto è sicuramente il mezzo migliore se vuoi raggiungere anche aree meno servite dai mezzi e più naturali. In questo modo avrai piena libertà e flessibilità di fermarti dove desideri.

Se invece stai organizzando un viaggio classico tra le varie città nei dintorni di New York, gli autobus o i treni sono la soluzione migliore per te. Ecco però le differenze.

Con l’autobus dovrai considerare oltre agli orari, il traffico. Tendenzialmente per percorrere la tratta New York – Philadelphia ci si impiega da 1.30h alle 2.30h in base alle code che incontrerai. Ad ogni modo le compagnie che servono questa tratta sono tante, io ti consiglio sia Flixbus che Greyhound, l’unica con cui mi sono trovata molto male è stata invece Peterpan.

Al contrario il treno non risente di questa problematica, ed è quindi molto più comodo e pratico, e infatti ci impiega appena 1.30h. Per prenotarlo puoi andare direttamente sul sito della compagnia Amtrak, la compagnia di trasporti statunitense.

Quindi quale mezzo scegliere? Dipende, gli autobus sono tendenzialmente più economici rispetto al treno, quindi se stai viaggiando low cost, è sicuramente il mezzo migliore. Dall’altro lato però, ci metterai sicuramente più tempo rispetto al treno. Quindi la risposta varia in base al tuo budget e al tempo.

Vuoi sapere cosa vedere a New York in 5 giorni? Non perderti l’articolo dedicato!

Scopri anche come raggiungere le cascate del Niagara e quali attività fare.

Cosa mangiare a Philadelphia

cosa vedere a philadelphia e dove mangiare

A Philadelphia ci sono delle vere e proprie istituzioni per quanto riguarda il cibo, e visto che viaggiare è anche provare i piatti e la cucina locale, ecco oltre a cosa vedere a Philadelphia, cosa mangiare.

Come colazione o merenda, ti consiglio di non perderti i donuts di Beiler’s Bakery, famosissima a Philadelphia. Lo stand si trova all’interno del Reading terminal market.

Un altro luogo dove concedersi una colazione o una merenda, è da La Colombe Coffee Roasters, un’altra istituzione per i local ma anche per i turisti. La qualità del caffè è eccezionale e potrai scegliere se sederti e gustartelo in tranquillità, oppure se prenderlo da asporto. Tra l’altro si trova anche in una posizione strategica, a pochi passi dalla Liberty Bell.

Continuiamo con i dolci, e non posso non menzionarti Bassetts Ice Cream, la gelateria più antica d’America. Che sia quindi estate o inverno, se vuoi assaggiare il gelato più famoso della città, non puoi perderti questa gelateria. Lo trovi sempre all’interno del Reading terminal market.

Ma ora basta parlare di dolci e colazioni, perchè una volta a Philadelphia, devi assolutamente provare il cheesesteak, conosciuto anche come Philadelphia cheesesteak. Questo panino è stato inventato proprio qua, più precisamente dagli italo-americani Pat ed Harry Olivieri negli anni ’20. Io però non mangiando carne, ti suggerisco di provarlo in chiave vegana o vegetariana da Triangle Tavern o da Monster Vegan.

Scopri anche cosa mangiare a New York di tipico e autentico!

Cosa vedere a Philadelphia e dintorni: Princeton e Amish village

Nei dintorni di Philadelphia puoi optare, noleggiando l’auto, sia per una visita all’università di Princeton, sia alla contea Amish.

L‘università di Princeton è una delle più prestigiose università degli Stati Uniti e del mondo e visto che si trova a circa 45 minuti di strada, merita una sosta, così da poter camminare per il collage e respirare l’aria universitaria.

Visitare invece una contea Amish è una vera e propria esperienza autentica da vivere in un viaggio negli Stati Uniti. Avere infatti l’opportunità di scoprire una fattoria Amish e ascoltare la storia di questa popolazione, è un’attività più che unica, che vale il viaggio. Attraverso quindi un tour guidato, potrai scoprire tanto su come questa comunità ha vissuto e come tutt’ora si rapporta con la modernità.


Siamo quindi arrivati alla fine di questo articolo su cosa vedere a Philadelphia, spero davvero ti sia stato utile, e per qualsiasi cosa non esitare a scrivermi.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *