Cosa vedere a Bangkok, 23 attività e non solo templi

Articolo aggiornato il 12/06/2024 da Alice Pruccoli


Stai organizzando un viaggio in Thailandia e vuoi sapere cosa vedere a Bangkok e quanti giorni fermarti? Allora non perderti questo articolo.

Bangkok è una città vibrante, ricca di storia, cultura, ma anche di fascino moderno, ed è una città che in modo o nell’altro ti capiterà sicuramente di visitare, che sia per uno stop-over per raggiungere un’altra destinazione in Asia o in un viaggio per scoprire la Thailandia.

In questo articolo voglio quindi darti tante idee e spunti su cosa vedere a Bangkok, sia che tu abbia solo una giornata, che una settimana, perché come vedrai c’è tantissimo da vedere anche nei suoi dintorni.

Se poi non mi conosci io mi chiamo Alice e di lavoro mi occupo proprio di organizzare viaggi e itinerari su misura. Parto sempre dalla mia esperienza personale, perché amo testare e provare in prima persona i servizi che offro, per poi arrivare attraverso lo studio e la conoscenza del territorio, a creare itinerari cuciti su misura per le persone che si affidano a me.

Scopri quindi i miei servizi e leggi le recensioni delle persone che si sono già affidate a me!

Cosa vedere a Bangkok: Palazzo Reale

Non si può far partire la visita di Bangkok se non da uno degli edifici più importanti di tutta la città, ovvero il palazzo reale. Si tratta infatti della residenza ufficiale del re di Thailandia, dove al suo interno oltre al palazzo, troverai anche altri edifici.

Ad oggi il complesso è diviso in 4 parti:

  • Il cortile interno a nord
  • Il cortile esterno a sud
  • Il cortile centrale dove si trova la sala del trono dove il re riuniva la corte e dava udienze
  • Il Wat Phra Kaew, che significa tempio del Buddha di Smeraldo

Io ti consiglio poi di venirci non appena apre, essendo il sito più famoso di tutta la città, già al mattino è molto affollato, quindi se vuoi godertelo con più calma e non soffrire il caldo, non tardare.

L’ingresso invece è piuttosto “caro” per gli standard thailendesi, 13€, se però non ci sei mai entrata/o, merita assolutamente la visita.

Wat Pho: cosa vedere a Bangkok

A 5 minuti a piedi dal palazzo reale si trova un altro edificio culturalmente molto importante, e che soprattutto in un primo viaggio a Bangkok, merita di essere visto e si tratta del Wat Pho.

Questo edificio è famoso per diversi motivi, qua venne istituita la prima scuola di massaggi di tutta a Thailandia, oltre a questo è anche uno dei Wat più vecchi e grandi della città. Ma non è finita perché all’interno del complesso troverai più di 1.000 immagini e statue di Buddha, ma la più importante e conosciuta, è il Buddha sdraiato, che è una delle più grandi esistenti in Thailandia.

Pensa che misura 46m in lunghezza e 15m in altezza, ma le sue dimensioni non sono la sola cosa che lascia senza fiato. Il corpo infatti è rivestito completamente d’oro, gli occhi e i piedi sono decorati con madreperla, mentre sulle piante dei piedi troverai raffigurate 108 scene augurali e di buon auspicio. La posizione distesa non è poi un caso, è pensata infatti per rappresentare l’ascensione del Buddha nel nirvana.

Il costo dell’ingresso è di circa 5€.

Wat Arun: per me il tempio più bello

Palazzo imperiale, Wat Pho e Wat Arun sono i 3 edifici storici più importanti della città e si trovano tutti a pochissimi minuti a piedi di distanza l’uno dall’altro, quindi a mio avviso una mattinata o un pomeriggio della tua permanenza a Bangkok potresti dedicarla a questi 3 complessi.

Per quanto riguarda il Wat Arun si raggiunge poi attraversando il fiume che passa per la città e per farlo ti basterà salire sopra una piattaforma che ogni 10 minuti porta le persone da una parte all’altra del fiume, per appena 0,13€ in neanche 3 minuti.

Il Wat Arun è poi per me, il complesso più bello di tutta la città, ed è anche quello che ho trovato più tranquillo. A volte per mancanza di tempo lo si osserva semplicemente dalle sponde, dove la vista è senz’altro straordinaria, però se hai tempo, merita l’ingresso. Il punto focale del complesso è poi la guglia istoriata (Prang) costruita in stile khmer con mattoni stuccati adornati da migliaia di pezzi di porcellana cinese multicolore.

Questo tempio viene anche chiamato “Tempio dell’alba” per i meravigliosi colori che ha con le prime luci del mattino, se quindi il jet-lat non ti fa dormire, sai già dove andare.

L’ingresso invece viene 5€ circa.

Prenota un tour privato tra Palazzo reale, Wat Pho e Wat Arun!

Cosa vedere a Bangkok: il tempio della montagna dorata (Wat Saket)

Un altro tempio molto bello e che a mio avviso vale la pena vedere, soprattutto all’orario del tramonto, è il tempio della montagna dorata, Wat Saket. Si tratta di un tempio buddista che risale a oltre trecento anni fa e si trova in cima alla collina più importante di Bangkok. Dovrai infatti salire 300 gradini per raggiungere la cima dove si trova la stupa, da questo punto quindi, godersi il tramonto sarà uno straordinario modo per concludere la giornata.

Non sai come gestire l’itinerario e il programma perchè vuoi visitare più posti ma non sai se stai considerando abbastanza giorni? Contattami perché sono la persona giusta per te. Occupandomi di organizzare viaggi su misura, saprò supportarti e seguirti al meglio per rendere il tuo viaggio in Thailandia speciale.

Wat Traimit (Buddha d’oro)

Il Buddha d’oro è la più grande statua in oro massiccio al mondo, ed uno dei tesori più preziosi della Thailandia e del buddismo. Si trova nel Wat Traimit, un piccolo complesso templare a pochissima distanza da Chinatown ed è quindi perfetto da inserire in un itinerario di un pomeriggio o di una mattinata.

I mercati di Bangkok

Tra le attività e cosa vedere a Bangkok, ci sono anche i mercati, i più importanti si trovano poi nel quartiere Wang Burapha e sono:

  • il mercato dei fiori Pak Khlong Talat
  • Sampheng Market
  • The Old Siam Plaza
  • Mega Plaza Saphan Lek

Dalla frutta, alla verdura, dai fiori, ai souvenir, fino all’abbigliamento e ai tessuti, questi mercati potranno darti un’affascinante visione della vita cittadina di Bangkok. Tra queste centinaia di bancarelle potrai quindi fare grandi affari, ma anche divertirti ad osservare semplici scene quotidiane.

I mercati sono sempre un modo unico per immergersi nella cultura di un paese.

Khao San road: la via del divertimento e del caos

Se cerchi movida, night life e un luogo dove poterti divertire, sicuramente Khao San Road fa per te. Si tratta di una via che da metà pomeriggio inizierà ad animarsi, un bar dopo l’altro inizieranno ad accendere la musica, a tirare fuori i tavoli e a invitarti nel loro locale per un drink. Soprattutto la sera poi questa strada prende vita, tanto che sarà difficile riuscire a camminare o a parlare con qualcuno dalla gente e dal caos.

Se ami questa atmosfera o hai voglia di una serata alternativa, questa è sicuramente la prima idea su cosa fare a Bangkok la sera, ma continuando a leggere ti darò anche altri consigli.

Ovviamente in un viaggio in questo paese, merita tantissimo anche il nord della Thailandia, ne ho parlato in maniera approfondita in questo articolo!

Cosa vedere a Bangkok: Chinatown

Chinatown di Bangkok è una delle più grandi al mondo, insieme a quella di New York e di San Francisco, e per questo merita assolutamente di essere vista durante la tua permanenza in città.

Io ti consiglio di visitarla soprattutto la sera, quando le luci del lampioni si uniranno a quelle delle luci al neon e delle lanterne. Le vie si popoleranno poi sia di bancarelle di street food che di tavolini e l’atmosfera sarà davvero unica.

Non rischiare di stare male o di prendere un’intossicazione senza avere un’assicurazione che ti protegga, scegli la Cap Annullamento di Chapka, che è la polizza che uso anche io da anni, e goditi tutto lo street food della Thailandia!

Cosa fare a Bangkok la sera

Di sera Bangkok si anima di energia e ci sono davvero tante alternative, prima fra tutte un drink a Khao San Road di cui ti ho già parlato in un paragrafo dedicato.

Se invece hai voglia di qualcosa di più sofisticato, di rooftop la città ne è piena. Sicuramente il più iconico è quello dove hanno girato una notte da leoni, lo Sky bar. La vista e l’atmosfera infatti è davvero straordinaria, però ti faccio presente che è richiesto un dress-code, oltre a questo il prezzo è piuttosto alto.

Un altro locale è il Baiyoke Observation Deck che è tra l’altro la torre panoramica più alta della città. I vantaggi sono che non richiede un dress-code e l’ingresso costa appena 12€ incluso un drink, i contro sono che il bar è al chiuso e che la terrazza panoramica è in movimento, caratterizzata da una pedana rotante.

Ad ogni modo di locali notturni è piena la città, l’unico consiglio che mi sento di darti è di rimanere nella zona sud, a mio avviso la più bella da questo punto di vista, perché piena di grattacieli.

Ovviamente in un viaggio in questo paese non dimenticarti di fare anche qualche giorno al mare. Dove, lo puoi scoprire leggendo questo articolo sulle spiagge più belle della Thailandia!

Cosa vedere a Bangkok in 1 giorno

Se hai solo un giorno a disposizione ed è la tua prima volta, ecco cosa vedere a Bangkok. Inizia la scoperta della città dai suoi templi principali: il palazzo reale, il Wat Pho e Wat Arun di mattina. Mentre al pomeriggio potresti scoprire uno dei suoi mercati e finire la giornata con una cena a Chinatown.

Oppure se ci sei già stata/o potresti concentrarti sulla zona centro nord della città, visitando il Museo nazionale della Thailandia, salendo al tempio della montagna dorata (Wat Saket) e concludendo la giornata a Khao San Road.

Se invece vuoi scoprire i dintorni di Bangkok, ti consiglio di visitare i mercati più famosi: il Maeklong railway market unito al Damnoen Saduak floating market.

Prenota la gita in giornata al Meklong railway market e al Damnoen Saduak floating market a questo link!

Come puoi vedere ci sono tantissime possibilità, per questo io mi occupo di creare viaggi e itinerari su misura, perché ogni persona è diversa e ha interessi differenti. Se vuoi saperne di più, ti lascio il link ai miei servizi.

Invece da NON fare, un’escursione per andare a vedere gli elefanti, in Thailandia infatti la questione è molto seria e purtroppo questi animali non sono ancora tutelati. Se vuoi saperne di più ho scritto un articolo dedicato.

Cosa vedere a Bangkok in 3 giorni

Dopo aver trascorso il primo giorno tra templi e mercati, il secondo giorno dedicalo a scoprire la parte più moderna della città, ovvero tutta la zona sud di Bangkok. Qua non solo troverai tantissimi centri commerciali moderni, ma anche tantissimi grattacieli e rooftop. Ti consiglio infatti di tornarci anche di sera per un bel drink da una terrazza panoramica.

Ad ogni modo qua troverai il River City Bangkok, l’ICONSIAM, ma anche tante gallerie d’arte e il grazioso quartiere di Talat Noi, con tanti murale e vie colorate. Nel pomeriggio invece visita il Wat Traimit (Buddha d’oro) e poi dirigiti a nord al tempio della montagna dorata (Wat Saket).

Cosa vedere a Bangkok il terzo giorno? Organizza una gita in giornata ad Ayutthaya, una bellissima città storica.

Vuoi fare una gita in giornata da Bangkok ad Ayutthaya? Ecco il link per prenotarla!

Cosa vedere a Bangkok in 7 giorni

Con 7 giorni a disposizione potrai fare tutte queste attività sopra citate, quindi goderti con tutta calma il centro della città e poi scoprire i suoi dintorni, tra cui assolutamente da non perdere, la rigogliosa natura di Kanchanaburi, dove poter vedere le maestose Erawan waterfalls.

Se non vuoi perderti la gita stupenda da Bangkok fino a Kanchanaburi e alle Erawan waterfalls, prenotala qua!

Cosa fare a Bangkok oltre ai templi

Se hai già visitato i templi di Bangkok oppure non ti appassionano, e vuoi capire se c’è altro da fare in città, continua a leggere perché ti darò tante idee.

Primo consiglio è quello di scoprire la zona sud della città, che è il nuovo hub tecnologico e moderno. Qua troverai tantissimi centri commerciali, grattacieli, rooftop bar e si respira un’area moderna. Non mancano poi gallerie d’arte, esposizioni e tanti eventi culturali molto interessanti.

Oltre a questo a Bangkok ti consiglio di fare una navigazione lungo il fiume, a mio avviso vale la pena soprattutto al tramonto, così da poter ammirare il calar del sole e la città illuminarsi di notte. Ecco quindi due alternative:

Un’altra attività da non perdere è la cooking class, così da provare e cucinare gli straordinari piatti tipici della cucina thailandese, sarà un’esperienza indimenticabile!

Prenota la tua lezione di cooking class a Bangkok qua!

Infine non può mancare un bel massaggio thailandese per scogliere le tensioni e rilassarsi, che sia all’inizio o alla fine del tuo viaggio poco importa, non si può venire in Thailandia senza fare un massaggio. Ricordati solo di specificare prima del trattamento, il livello di pressione che desideri. Il massaggio thailandese è famoso per essere piuttosto forte, quindi qualora tu voglia qualcosa di più leggero, faglielo presente. Io mi sono trovata molto bene da Chingcha Thai Massage.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *