Cambogia cosa vedere; tra templi e acque cristalline

cambogia cosa vedere

7 mins read.

La Cambogia è un paese ancora poco conosciuto, ma di una bellezza disarmante. Sei curios* di saperne di più? Scopriamo insieme la Cambogia cosa vedere e dove andare.

Attraverso questo articolo infatti andremo a capire qual’è il modo migliore per arrivare, come spostarsi, quali sono le attività imperdibili e qual’è l’itinerario migliore. Partiamo subito.

Alba ad Ankor

Come arrivare in Cambogia

Via area

Chiaramente il modo più veloce e diretto per arrivare in Cambogia dall’Italia è l’aereo, anche se purtroppo non ci sono voli diretti. Ti consiglio infatti, per evitare troppi scali e un’eccessiva durata del volo complessivo, di partire da Milano o da Roma, in questo modo il volo durerà all’incirca 13 ore.
Per quanto riguarda l’aeroporto di arrivo quello principale è quello di Phnom Penh, la capitale.

Un’altra opzione molto valida se hai poco tempo a disposizione o se stai pensando ad un viaggio combinato, è quella di prendere dei voli interni, in questo caso potrebbe esserti molto comodo volare su Siem Reap, in modo da poter vedere uno dei siti archeologici più importanti del sud est asiatico, ovvero Angkor Wat.

Via terra

Se invece hai a disposizione più tempo per scoprire la Cambogia cosa vedere e dove andare, potresti pensare di atterrare in uno degli aeroporti principali del sud est asiatico, come per esempio Bangkok, e poi spostarti via terra da un paese all’altro, come ho fatto io. Infatti la Cambogia confina con il Laos, la Thailandia e il Vietnam, che sono tutti e tre dei paesi incredibili.

Io per esempio ho raggiunto la Cambogia dal confine vietnamita e sono uscita da quello thailandese. E’ stato un viaggio di due mesi in giro per il sud est asiatico incredibile, che mai potrò dimenticare e che consiglio a chiunque di vivere almeno una volta.
Se sei curios* di saperne di più riguardo questo mio viaggio di due mesi in Asia ti rimando all’articolo dedicato.

Ad ogni modo i pullman sono degli ottimi mezzi per spostarsi in Asia, sono puliti, economici e puntuali. Io ho sempre prenotato con 12goAsia. Inoltre in questo modo apprezzerai a pieno ogni paese che visiterai, viaggiando insieme ai local, ed imparando ad apprezzare la lentezza del tempo.

il mio viaggio in Asia

Quando andare in Cambogia; il periodo migliore

In Cambogia il clima è tropicale e si divide principalmente in due stagioni.
La stagione delle piogge, che va da Maggio a metà Novembre, e quella secca, che va da metà Novembre ad Aprile. I primi mesi dell’anno sono quelli meno caldi mentre da metà Febbraio a Maggio, prima che arrivi il monsone, sono i mesi più caldi dell’anno.
Quindi possiamo dire che il periodo migliore per visitare la Cambogia va da Dicembre a Febbraio.

Cosa portarsi dietro in un viaggio in Cambogia

Una cosa molto importante da tenere in considerazione se stai organizzando un viaggio in Cambogia è la scelta della valigia. Infatti il trolley è assolutamente da escludere dal momento che le strade in Cambogia non sono asfaltate. Lo zaino in questo caso è la soluzione migliore, per questo motivo, una fase molto importante prima della partenza sarà la scelta dello zaino e la scelta di cosa portarsi dietro.

Io ho optato per uno zaino da 65l e questo è ciò che ti consiglio di portarti dietro:

  • t-shirt e pantaloni corti;
  • pantaloni e felpa;
  • kway;
  • scarpe da trekking
  • asciugamano e accappatoio;
  • brocca con filtro, per bere da ogni fonte d’acqua e non comprare bottiglie di plastica;
  • crema protettiva;
  • macchina fotografica;
  • beauty case;

Cambogia cosa vedere; il mio itinerario di 12 giorni

  • Phnom Penh (2 giorni);
  • Koh Rong (5 giorni);
  • Sihanoukville (2 giorni);
  • Siem Reap (3 giorni)

Cambogia cosa vedere; Phnom Penh

Iniziamo con il dire che Phnom Penh è la capitale politica ed economica della Cambogia, e che si trova adagiata sulle sponde del fiume Mekong, il fiume più lungo e importante dell’Indocina e uno dei maggiori dell’Asia.

Solitamente quando arrivo in una città nuova mi piace sempre girarla e scoprirla a piedi ma in questo caso ho deciso di provare un’esperienza nuova; ho noleggiato un tuk tuk per un paio di ore e mi sono fatta portare nei principali punti di interesse della città dal mio nuovo amico autista.

La prima tappa è stata il Palazzo Reale, un complesso composto da 9 edifici che tutt’ora la famiglia reale utilizza come propria residenza quando si trova nella capitale. Proprio per questo motivo solo due delle numerose sale posso essere visitate. Tra gli edifici del complesso, quello più impressionante è senza dubbio la Pagoda d’Argento, uno dei più pregevoli esempi di architettura buddhista di tutto il sud est asiatico. Deve il suo nome alle oltre 5000 piastrelle di argento scintillante del peso di oltre un 1kg l’una con cui hanno fatto il pavimento.

Quando visitarlo? Il palazzo Reale di Phnom Penh è aperto al pubblico ogni giorno della settimana dalle 07.30 alle 11.00 e dalle 14.00 alle 17.00 mentre il costo del biglietto d’ ingresso è di $3.

Di fronte al Palazzo Reale poi si trova il Museo Nazionale, che ospita al suo interno una fra le più grandi collezioni d’arte della cultura Khmer. I khmer sono un gruppo etnico dell’Indocina meridionale e sono la prima etnia della Cambogia (87% della popolazione).

Di fronte al palazzo reale troviamo anche il Monumento dell’Indipendenza, risalente all’anno in cui la Cambogia divenne indipendente dalla Francia nel 1958. 

A mezz’ora di cammino da questo complesso troviamo invece un tempio molto significativo per la città ovvero il tempio Wat Phnom, che si trova sopra l’unica collina della città e la cui fondazione, segna la nascita di Phnom Penh.

Cambogia cosa vedere; Koh Rong Island

Koh Rong è una delle isole più belle che abbia mai visto, fa parte della provincia cambogiana di Sihanoukville insieme alla vicina Koh Rong Samloem, ed è conosciuta per le sue spiagge bianche e per le sue acque cristalline.

Il porto di partenza per raggiungere quest’isola è quello diSihanoukville, una piccola cittadina affacciata sul mare, piena di agenzie da cui comprare un biglietto per raggiungere l’isola.

La durata del tragitto è di circa 30 minuti.

La bellezza di questa isola sta proprio nel suo essere ancora selvaggia e pura, almeno per ora. Qua non troverai sportelli bancomat, strade, ospedali o negozi. Pensa che per muoverti da una spiaggia all’altra dovrai camminare immers* nella foresta, in sentieri segnati da una vernice rossa sugli alberi. Ammetto che all’inizio può essere motivo di sconforto ma se saprai lasciarti andare, quest’isola ti stregherà con la sua bellezza.

L’ostello dove ho alloggiato era più isolato e meno turistico e si trovava letteralmente di fronte al mare. Questo mi ha dato modo di vivere praticamente 5 giorni sempre in costume, con i capelli che sapevano di salsedine, senza mai truccarmi o senza mai guardarmi allo specchio.

Sono state giornate molto semplici ma estremamente ricche di significato, ho compreso che davvero non serve molto per essere felici e che ogni tanto staccare dal caos delle città per immergersi completamente nella natura serve davvero tanto per ricaricarsi.

Cambogia cosa vedere; Sihanoukville

Sihanoukville, come accennato poco fa, è una piccolissima città portuale, la si raggiunge dalla capitale in circa 5h di pullman ed è un ottimo punto di partenza per raggiungere sia Koh Rong che Koh Rong Samloem.
Se però non hai abbastanza tempo per raggiungere le isole puoi anche optare per rimanere qua per qualche giorno e goderti un pò di mare e relax. Ci sono tanti ristoranti e tanti pub sulla spiaggia dove goderti dei bei tramonti e gustarti del buon cibo cambogiano.
Inoltre ci sono tantissime agenzie con cui organizzare escursioni, giri in barca, snorkeling e tanto altro.

Sihanoukville

Cambogia cosa vedere; Siem Reap

Siem Reap è una piccola città che si trova a nord-ovest del paese. La si raggiunge da Phnom Penh in circa 5h di pullman, con uno sleeping bus di circa 9h da Sihanoukville oppure in aereo.

Ho trovato il centro di Siem Reap molto carino, ricco di tantissimi mercati dove perdersi e provare del buon cibo o dove fare un pò di shopping, ma senza dubbio l’attrazione principale di questa città è Angkor Wat.

Angkor Wat deve rientrare assolutamente nella tua lista “Cambogia cosa vedere”, è un tempio khmer che fu fatto costruire dal re Suryavarman II all’interno del sito archeologico di Angkor e ad oggi è il più grande monumento religioso nel mondo incluso fra i Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.Ovviamente il momento più bello che ti consiglio di non perderti è l’alba; vedere il sole sorgere ai piedi di Angkor Wat è una delle esperienze più belle che abbia mai vissuto.

Per quanto riguarda i costi del biglietto questi variano in base a quanti giorni vuoi avere a disposizione per visitare il sito;

  • 1 giorno: 37$ 
  • 3 giorni: 62$ 
  • 7 giorni: 72$ 

Io ho optato per un giorno.

Il sito si trova a circa 10 minuti di strada da Siem Reap e il modo migliore per visitarlo è affittando un tuk tuk per la giornata. Un’altra opzione per visitare Angkor è noleggiando una bicicletta, avrai sicuramente più libertà di tempo, ma dal momento che il caldo e l’umidità sono pazzeschi, io ti consiglio di optare per il tuk tuk.

L’autista del tuk tuk infatti ti passerà a prendere verso le 5 di mattina, e con ancora il cielo buio ti ritroverai ad attraversare la città sul sedile posteriore di un Tuktuk.
L’aria che ti accarezzerà il viso a quell’ora sarà fredda ma ti darà modo di svegliarti e di prendere consapevolezza di ciò che sta per accadere.

Non credo esistano parole per descrivere l’emozione di ritrovarsi davanti alla più grande costruzione religiosa al mondo.  E’ stato uno spettacolo incredibile, gustato a pieno, lentamente.
Vedere l’alba ad Angkor significa arrivare quando ancora la luna è alta in cielo e l’oscurità regna sovrana.
I minuti sembrano ore ma poi piano piano, ecco spuntare i primi bagliori di luce che colorano tutto il cielo di un rosa tenue.
Mano a mano che il tempo passerà il cielo si farà sempre meno terso, il sole inizierà a salire e senza rendertene conto ti ritroverai davanti ad uno dei panorami più belli sulla terra

Oltre ad Angkor Wat ci sono altri templi che vale la pena visitare e che ti consiglio di inserire nella tua lista “Cambogia cosa vedere”:

  •  il Bayon; le cui torri principali sono scolpite da visi sorridenti e misteriosi;
  • Il Ta Prhom; tempio davvero molto suggestivo, ricco di massi accatastati ricoperti di muschio e alberi le cui radici si insinuano all’interno dei santuari, qui è stato anche ambientato il famosissimo film Tomb Raider.
  • Il Baphuon; che si trova all’interno dell’Angkor Thom. E’ un tempio-montagna, si sviluppa quindi in altezza, e salendo ai vari livelli la vista sull’area circostante diventa sempre più bella. La particolarità di questo tempio si trova sul lato occidentale, poco prima dell’uscita, dove si intravede un grande Buddha disteso.

Siamo giunti al termine di questo incredibile viaggio alla scoperta della Cambogia cosa vedere e dove andare. Spero nel mio piccolo di averti dato tutte le informazioni di cui necessitavi per organizzare il tuo viaggio al meglio.

Info sull'autore

Alice Pruccoli

Vivo e viaggio all'estero da quando a 21 anni sono partita con il mio biglietto di sola andata per l'Australia. Da allora sono sempre alla ricerca di nuovi paesi oltreoceano da scoprire!
In questo blog potrai quindi trovare ispirazione per nuove mete oppure farti organizzare il tuo viaggio da me.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.