9 esperienze da fare in Giappone autentiche e tradizionali

Se stai organizzando un viaggio nella terra del sol di levante e vuoi conoscere le più autentiche esperienze da fare in Giappone, continua a leggere.

Qualsiasi viaggio tu abbia mai fatto nella vita, niente sarà minimamente paragonabile al Giappone.

“Ci sono paesi che gridano, il Giappone invece sussurra”.

Attraverso quindi una serie di esperienze, potrai conoscere meglio le sue tradizioni e le sue autenticità.

Se poi non mi conosci io mi chiamo Alice, e di lavoro mi occupo proprio di organizzare viaggi e itinerari su misura. Dalla mia passione per i viaggi infatti, mi sono creata un lavoro ad hoc, perché oltre a vivere sulla mia pelle tutte le esperienze, offro tutte le mie conoscenze e studi, a supporto delle persone che si affidano a me.

Scopri i miei servizi oppure prenota una call gratuita con me per saperne di più.

Continuando quindi a leggere ti darò tutti i consigli e tips sulle esperienza da fare in Giappone.

Esperienze da fare in Giappone: assistere ad uno spettacolo di Geisha 

esperienze da fare in Giappone: geisha

La Geisha è un’artista tradizionale e un’intrattenitrice professionista, che studia e pratica diverse arti come quelle della musica, del canto e della danza. Sono donne che dedicano la loro vita alla loro professione, perché dietro al trucco, all’acconciatura e al kimono, lo studio e la pratica dura diversi anni. Per diventare geishe infatti bisogna seguire un severo apprendistato sulle arti giapponesi, così da accontentare le alte aspettative dei loro clienti, che sono spesso persone colte e dell’alta società. Pensa che durante i primi anni di formazione, le geishe sono chiamate maiko.

Le geishe sono infatti donne estremamente eleganti, raffinate e sofisticate, la loro presenza riempie ogni ambiente e sicuramente non passano inosservate.

Proprio per questo motivo poter assistere ad un loro spettacolo, rientra assolutamente tra le esperienze da fare in Giappone, perché ti permetterà di conoscere molto di più la cultura di questo paese e conoscere questa antichissima arte portata avanti dal 1600.

Questa esperienza poi potrai viverla in tutte le principali città del Giappone: a Tokyo, Kyoto, Kanazawa, tieni però presente che il costo non è proprio economico, intorno ai 50€.

Trovi cosa vedere a Tokyo a questo link!

Noi però abbiamo avuto la possibilità di assistere a questo spettacolo in modo completamente gratuito a Tokyo. E’ durato un pò meno del normale, circa 30 minuti, e oltre alle geisha c’erano anche le maiko esibirsi, ma è stato molto suggestivo. Ti faccio presente però che non sempre sono disponibili questi spettacoli gratuiti.

Vuoi sapere se per quanto andrai ci sarà questa possibilità e avere tante altre informazioni sul tuo viaggio in Giappone? Prenota una videocall di 1h con me, trovi tutti i dettagli di questo servizio qui.

Dormire in un ryokan 

esperienze da fare in Giappone ryokan

Esiste forse qualcosa di più tipico che dormire in un’antica casa tradizionale giapponese? Questa abitazioni infatti hanno tutte uno stile estremamente riconoscibile, a partire dalla struttura in legno, all’utilizzo dei tatami come pavimento, alla disposizione delle stanze e all’uso del futòn come materasso per dormire. Il futon se non lo conosci, è infatti un materasso che generalmente viene posizionato nella stanza principale del ryokan dopo cena, disponendo materassini, coperte e cuscini sui tatami.

Un’altra particolarità del dormire in un ryokan, è che potrai indossare gli abiti tradizionali che i giapponesi usano per stare in casa, ovvero lo Yukata (una vestaglia leggera) e il Tanzen (giacchetta da sopra).

Ora che ti ho spiegato cos’è un ryokan, capirai bene anche te perché è così speciale soggiornarci per vivere un vero e autentico Giappone. Personalmente ho provato diverse esperienze di ryokan in Giappone e devo dire che ogni volta ne sono rimasta estasiata.

Ma dove vivere questa esperienza? Qua si aprono due alternative: dormire in città oppure in aree più rurali. Chiaramente per un’esperienza più autentica, ti suggerisco di prenotarla in aree più dislocate dalle grandi metropoli, ma se non hai molti giorni a disposizione e visiterai le principali città del Giappone, ci sono comunque diverse opportunità per vivere questa esperienza anche in centro.

Desideri vivere l’esperienza di soggiornare in un ryokan ma ancora non hai prenotato per il tuo viaggio in Giappone? Allora devi andare al Wabi Sabi Culture a San Ginesio nelle Marche!

I proprietari hanno creato un’autentica gemma che ti porterà a migliaia di km dall’Italia, per farti vivere un’incredibile anteprima di quello che è il Giappone.

Esperienze da fare in Giappone: cerimonia del tè

esperienze da fare in Giappone cerominia tè

Anche la cerimonia del tè rientra nelle attività assolutamente da non perdere in un viaggio in Giappone. Chiamata anche la “via del Tè”, in quanto per i giapponesi, bere il tè è una vera e propria pratica meditativa, che aiuta ad essere presenti nel qui e ora.

Questa tradizione è infatti considerata una delle più tipiche arti giapponesi, che riprende la filosofia dei monaci zen, e si fonda su 4 concetti basilari: armonia, rispetto, purezza e tranquillità.

In Giappone questo rito è quindi preso molto seriamente, pensa che un’intera cerimonia può durare anche 4h. Questo permette di passare dal tè più denso fino a quello più leggero, e tutte le fasi e i passaggi sono eseguiti in modo estremamente meticoloso e preciso. Il tè gustato è poi il Matcha, un tè verde in polvere con tante proprietà benefiche, e noi durante l’esperienza abbiamo avuto la possibilità di eseguire una piccola parte della pratica. Il che ha reso l’attività ancora più emozionante.

Dove vivere questa esperienza? In tutte le città principali troverai diverse possibilità, così da non dover modificare l’itinerario di viaggio. Io per esempio l’ho fatta a Kyoto.

Trovi cosa vedere a Kyoto tra città e dintorni in questo articolo dedicato.

Parlando del costo invece, più o meno si aggira sui 30€ per circa 1h/1.30h di esperienza. Il prezzo aumenta se però vuoi fare cerimonia del tè più vestizione kimono. In questo caso il personale, si occuperà di spiegarti e mostrarti la tecnica di vestizione e ti farà conoscere l’arte di questi abiti estremamente tradizionali. 

Vuoi sapere come organizzare un viaggio in Giappone? Leggi l’articolo dedicato!

Esperienze da fare in Giappone: indossare un kimono

esperienze da fare in Giappone kimono

Passeggiando per le città del Giappone, ti capiterà di incontrare tantissime persone vestite con il kimono, l’abito per eccellenza giapponese. Sono molti infatti i servizi di noleggio abiti per mezza giornata o anche una giornata intera (il costo parte dai 20€ a salire) così da poter girare e scoprire la città in modo sicuramente autentico e tradizionale, anche se un po’ scomodo a mio avviso.

Per un souvenir poi davvero speciale, potresti anche valutare di acquistarlo. Personalmente sono sempre per degli acquisti consapevoli e quindi mi piace pensare di comprare un qualcosa che poi avrò l’occasione di riutilizzare nella vita quotidiana. Proprio per questo motivo io ho scelto di acquistare anziché il kimono, l’haori, che è la giacca tradizionale giapponese che si indossa sopra il kimono, e che si presta ad essere indossata anche nella propria quotidianità.

Dove si acquistano questi abiti? In tutte le città troverai tantissimi negozi, sia vintage che second hand, non ti preoccupare è normalissimo, ma anche negozi di lusso dove realizzano capi su misura. I costi quindi variano tantissimo in base alla qualità del tessuto e alle condizioni del capo. Si parte dai 15/20€ come ho speso ioa Tokyo, per arrivare anche a migliaia di euro.

Ricordati di non partire mai per un viaggio intercontinentale senza un’assicurazione che ti copra in caso di imprevisti.
Io ti consiglio di stipulare la Cap Assistenza di Chapka, che è la compagnia assicurativa con la quale da anni io proteggo i miei viaggi. 

Dormire in un tempo buddista 

esperienze da fare in Giappone tempio buddhista

Oltre alla notte in un ryokan,  un’altra delle esperienze da fare in Giappone e da non perdere, è quella di dormire in un tempio buddista nel Koyasan, una zona remota a circa un paio d’ore da Osaka. Si tratta di uno dei luoghi di culto più famosi e importanti del paese grazie ai più di 100 centri monastici. Di questi cento poi, circa la metà offre alloggio a turisti e pellegrini.

L’esperienza è quindi davvero unica nel suo genere e anche se il costo della notte è un po’ elevato, noi abbiamo speso 180,00€ in due con mezza pensione, a mio avviso vale ogni centesimo. Tieni poi in considerazione che non essendo tantissime le strutture, è molto importante prenotare con largo anticipo. Io ti consiglio, visto anche i costi che variano molto da giorno a giorno (la nostra struttura due giorni dopo veniva il doppio), di organizzare bene quando soggiornare qua, per far sì che non ti venga a costare troppo.

Non sai come creare una programmazione perfetta che non ti faccia perdere tempo e che non ti faccia spendere troppi soldi? Contattami, organizzando viaggi e itinerari su misura, sono la persona giusta a cui affidare l’organizzazione del tuo itinerario in Giappone.

Per raggiungere poi il Koyasan potrai o noleggiare un’auto oppure prendere un treno e una funicolare da Osaka. Considera comunque tra tutto, circa 2.30h.

Per sapere quale pass sia il migliore per te per spostarti in questo paese, ti lascio il link per i pass più popolari in Giappone.

Riguardo invece cena e colazione inclusi, seguirai il piano alimentare dei buddhisti, ovvero una cucina chiamata ‘Shojin ryori’, che esclude carne, pesce e ingredienti molto saporiti quali aglio e cipolla.

Soggiornare in un tempio buddhista giapponese è quindi un’esperienza sicuramente insolita, ma estremamente affascinante e unica, che ricorderai per il resto della tua vita. Sarà un’occasione per conoscere mondi a te lontani, osservando pratiche e modi di vivere differenti.

Dopotutto non è il motivo stesso per cui viaggiamo?

Altre esperienze da fare in Giappone e più precisamente al Koyasan sono, la meditazione all’alba con un monaco e l’escursione in notturna a Okuno-in, uno dei luoghi più mistici e sacri del pellegrinaggio di Shikoku.

Yuzen, l’arte della pittura su stoffa

esperienze da fare in Giappone yuzen

Lo Yuzen sono una serie di tecniche di decorazione della stoffa e si basano sull’uso di un amido, ottenuto dalla cottura a vapore del riso, utilizzato per delineare le decorazioni che saranno successivamente riempite di colore.

Nelle diverse città troverai i laboratori che ti permetteranno di provare questa tecnica di pittura, dandoti poi la possibilità di portare a casa la tua creazione. Con una serie di stampe a tue scelta, potrai abbellire borse in stoffa, piccoli quadri e tanto altro. E’ sicuramente una delle esperienze da fare in Giappone, con annesso un souvenir unico che ti ricorderà ogni giorno del tuo viaggio in Giappone.

Se vuoi conoscere tutti i luoghi dove io in primis ho vissuto queste esperienze, ti basta scegliere uno dei miei servizi.

Esperienze da fare in Giappone: assistere ad uno spettacolo di Sumo

esperienze da fare in Giappone sumo

Assistere ad uno spettacolo di Sumo è un evento per niente scontato in un viaggio in Giappone ma che se ne hai la possibilità, ti darà sicuramente un valore aggiunto. Si tratta dello sport nazionale del paese ed è una forma di combattimento corpo a corpo nella quale i due sfidanti, si affronteranno nel tentativo o di sollevare da terra l’avversario, o di fargli toccare terra con una parte del corpo che non siano i piedi, o di farlo uscire dalla zona di combattimento, chiamata Dohyō.

I tornei sono poi in tutto 6 durante l’anno e in 4 città diverse:

  • Tokyo a gennaio, maggio e settembre
  • Osaka a marzo
  • Nagoya a luglio
  • Fukuoka a novembre

Noi siamo riusciti a vedere quello di novembre a Fukuoka e i biglietti li abbiamo presi mesi prima sul sito del Sumo che ti lascio a questo link. Una volta acquistato, riceverai una mail con un codice che dovrai poi comunicare per avere il biglietto in un 7/11, il convenience store ( i biglietti sono stampabili dopo 24h dall’acquisto).

Oltre a questo, i posti a sedere si dividono tra BOX dove avrai la possibilità di sederti su un materassino, più costosi e le CHAIR, ovvero le sedie che sono più in alto. Noi per esempio abbiamo preso i posti nella sezione B CHAIR, e con una buona visuale, e abbiamo speso circa 20€ a testa, a mio avviso super onesto. Inoltre, con il biglietto avrai accesso a tutti i tornei della giornata, anche se considera che i combattimenti più importanti sono verso tardo pomeriggio.

Ma se per quando andrai in Giappone non sono previsti tornei di Sumo, ma desideri viverti comunque un pò l’atmosfera, sappi che potrai sempre andare a guardare i lottatori durante i loro allenamenti in modo totalmente gratuito al mattino. Ovviamente se arrivi a ridosso di un torneo, controlla sempre sul sito prima, perché generalmente questi allenamenti vengono sospesi.

Provare l’esperienza di un onsen

esperienze da fare in Giappone onsen

Gli onsen sono delle stazioni termali che possono essere sia all’aperto rotenburo che al chiuso. Oltre a questo possono essere sia pubblici che privati uchiyu. La particolarità è poi che l’acqua calda utilizzata proviene da sorgenti riscaldate geotermicamente. E visto che in Giappone il suolo è molto attivo, le aree termali non mancano, infatti gli onsen sono una delle attività preferite dai giapponesi. Ecco però alcuni accorgimenti da sapere.

Prima di accedervi, è opportuno lavarsi accuratamente, fare ingresso ancora sporchi o ricoperti di sapone, è ritenuto una grave maleducazione.

Oltre a questo le stazioni termali pubbliche che sono sicuramente più autentiche e tradizionali, sono divise tra uomini e donne e non si può accedervi con i tatuaggi, poiché sono mal visti per via della Yakuza ( la mafia giapponese).

Proprio per questo motivo io ti consiglio, sia per vivere un’esperienza di condivisione se stai viaggiando in coppia o tra amici, ma anche se hai tatuaggi come noi, di fare un onsen privato. Molte strutture infatti offrono questi servizi ai propri ospiti ed è una bellissima e suggestiva alternativa. Fare quindi un bagno in un onsen rientra assolutamente tra le esperienze da fare in Giappone.

Esperienze da fare in Giappone: tecnica origami

esperienze da fare in Giappone origami

L’origami è un’arte giapponese che ha radici molto antiche e letteralmente significa piegare la carta. Infatti l’obiettivo degli origami è quello di creare modelli, figure e forme mediante piegatura di uno o di più fogli, seguendo rigide regole e senza usare forbici e colla. Ma non è finita qua perché in Giappone quest’arte è ritenuta addirittura sacra, dal momento che la bellezza dell’origami non sta nella carta, ma nella sua trasformazione, nella forma che assume una volta piegata. La carta infatti è un materiale semplice, spesso sottovalutato, eppure se manipolata, nascono opere tanto belle e raffinate: “nulla è fisso, tutto si trasforma”.

Partecipare quindi ad un laboratorio di origami è sicuramente un’esperienza imperdibile in Giappone.


Siamo giunti al termine di questo articolo sulle esperienze da fare in Giappone, ti ho riassunto qua le più autentiche e tradizionali, che proprio non puoi perderti, spero quindi che questo articolo ti possa tornare utile.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *